Lunedì, 27 Maggio 2013 09:35

Bike Pride Torino 2013: Che Spettacolo!

Vota questo articolo
(0 Voti)

Migliaia di ciclisti, piccoli e grandi, hanno partecipato alla pedalata di otto chilometri nel cuore della citta' torinese, dal parco del Valentino al nuovo Parco Dora, per chiedere all'amministrazione una mobilita' ''nuova e intelligente''. La giornata dell'orgoglio ciclista e' stata inserita negli Smart City Days di Torino ed e' stata estesa a decine di movimenti ecologisti, di legambinete e associazioni del territorio. Alla manifestazione ha partecipato anche una delegazione di VenTo, il progetto del Politecnico di Milano di creare una pista cicloturistica lunga da Torino a Venezia.

Il corteo a pedali è partito alle ore 15.30 da Viale Virgilio (Parco del Valentino) per attraversare la città e giungere verso le 17 al Parco Dora. Presso il parco situato nelle vicinanze del centro città si sono ritrovati i proprietari di biciclette e di mezzi di trasporto ecologici di ogni forma e colore.

All'arrivo, oltre alla musica e al divertimento, si attendeva la partecipazione del Sindaco di Torino, al fine di fare il punto sulla mobilità ciclabile, sulla sicurezza stradale e sulla tutela dell'ambiente. Bike Pride non è soltanto un momento di festa, ma anche un'occasione per proporre cambiamenti positivi per la città.

Tra le novità per Torino vi è la decisione da parte dell'Amministrazione Comunale di dotarsi di un piano organico per la mobilità ciclistica e cittadina, denominato "BiciPlan" e basato sulla volontà di porre in essere interventi che possano creare le condizioni per la crescita in piena sicurezza del numero dei ciclisti urbani dall'attuale 3,14% al 20% entro il 2020.

Letto 3465 volte

Potrebbero interessarti anche

  • Torna a Torino BikeUp 2024

    Per tutti gli amanti e i curiosi della mobilità elettrica leggera e delle-Bike la città di Torino ospita, dal 24 al 26 maggio 2024 BikeUp: il primo festival europeo della mobilità attiva sostenibile interamente dedicato alla bici elettrica.

  • Andavo ai 30 all’ora: Torino più sicura anche per i ciclisti

    È stata approvata lo scorso 14 Novembre dal Consiglio Comunale della città di Torino la mozione proposta da Silvio Viale (Lista Civica per Torino) per ridurre il limite massimo di velocità da 50 a 30km/h in molte delle strade cittadine.

  • Percorso collinare: il Bosco del Vaj in bici

    Scheda tecnica percorso
    Lunghezza percorso: 15 Km
    Tipologia: collina, sterrato, asfalto
    Difficoltà: media
    Località di partenza: Chivasso
    Località d’arrivo: Chivasso
    Località attraversate: Chivasso, Castagneto Po, S. Sebastiano

Itinerari

Tuttobike

Tutto quello che serve agli appassionati delle due ruote, punti vendita, assistenza, riparazioni e abbigliamento.