Mercoledì, 19 Febbraio 2014 00:00

Per un'Italia a pedali

Vota questo articolo
(0 Voti)

Attraversare l’Italia intera in bicicletta, usufruendo di una rete nazionale per le due ruote lunga almeno 20 mila chilometri e di una serie di servizi agevolati nelle stazioni, nei porti e negli aeroporti. È quanto si ripropone di portare a compimento un ambizioso disegno di legge, elaborato dal Gruppo interparlamentare sulla mobilità ciclistica.

La bozza di legge quadro nazionale è stata presentata lo scorso 14 febbraio dal deputato del PD Antonio Decaro, nel corso di un seminario promosso a Montecitorio dalla FIAB, la Federazione Italiana Amici della Bicicletta. Dall’istituzione delle cosiddette zone 30, aree urbane con un limite di velocità inferiore ai 30 km/h, ai piani di contrasto dei furti di biciclette, fino alla realizzazione della rete nazionale a due ruote, il seminario ha creato le basi per lo sviluppo di una mobilità ciclistica italiana moderna ed efficiente. La legge per un’Italia bike friendly contiene misure essenziali per favorire la mobilità sostenibile. Tra le principali spiccano: L’obbligo per i costruttori di prevedere spazi per le bici negli edifici e/o all’esterno, come già avviene per i posti auto; La presenza di velostazioni e ciclofficine nelle stazioni ferroviarie e nelle autostazioni; Un maggiore monitoraggio nelle aree urbane in cui si registrano più furti di biciclette. De Caro ha sottolineato i vantaggi ambientali ed economici della promozione di una rete nazionale per le biciclette, facendo notare che oggi: Il 60% degli spostamenti in auto ha una distanza non superiore ai 5 km, il 15% inferiore a 1 km. Supportare e incentivare ulteriormente la mobilità su due ruote avrebbe dunque una portata immensa sulla riduzione del traffico urbano, dell’inquinamento, delle malattie e dei costi sanitari correlati allo smog.

Fonte: Greenstyle.it

Letto 4772 volte

Potrebbero interessarti anche

  • L’Università per “studiare” la bicicletta

    L’università apre alla bici, non è uno slogan pubblicitario, ma quanto emerge dal nuovo corso per l’istituzione di nuove figure professionali e strategiche per lo sviluppo di economie sostenibili.

  • Arriva Aurore: pannello solare per biciclette

    La bici si avvicina sempre di più alle esigenze dei bikers. Dopo le dinamo che accumulano energia per piccoli dispositivi elettronici come: tablet e smartphone, arriva Aurore: il pannello solare in grado di alimentare oltre allo smartphone e al tablet, casse preamplificate, computer portatili e piccole borracce refrigerate.

  • Fa’ la cosa giusta! Salta in sella

    L’edizione torinese di Fa’ la cosa giusta 2015, in programma sabato 16 e domenica 17 regala ampio spazio alle due ruote, con una serie di incontri e laboratori sulla mobilità sostenibile e dolce.

Itinerari

Tuttobike

Tutto quello che serve agli appassionati delle due ruote, punti vendita, assistenza, riparazioni e abbigliamento.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti!


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie e la scomparsa di questo banner.