Mercoledì, 26 Giugno 2013 08:10

Nuovo percorso per la Granfondo Straducale

Vota questo articolo
(0 Voti)

Cambia il percorso del grande evento collaterale della 10a Granfondo Straducale, prevista il 30 giugno a Urbino (Pu). Si tratta della Randonnée Straducale in programma a partire dalle ore 21,30 di sabato 29 giugno. Questa decisione è stata presa dalla Ciclo Ducale a seguito dell'ordinanza del sindaco di Carpegna che vieta il transito a qualsiasi mezzo sulla strada del Cippo del Monte Carpegna all'interno del Parco naturale del Sasso Simone e Simoncello a causa del ritrovamento di un ordigno bellico inesploso.

Pertanto nel primo dei due anelli previsti si andrà da Urbino fino a Carpegna, dove non si entrerà però in paese, ma si scenderà invece subito verso Macerata Feltria e poi, passando per Mercatale, si giungerà in località Celletta di Valle Avellana, dove inizierà il nuovo percorso. Si salirà verso Valle Avellana e Monte Osteriaccia, poi discesa fino a Casinina, da dove si risalirà verso Tavoleto. Scesi a Ca’ Gallo ci si ricongiungerà con il percorso originario: salita verso Pieve di Cagna (primo punto di controllo e di ristoro) e termine del primo anello a Urbino dopo circa 110 chilometri. Ci saranno dunque due salite (4,5 e 2 chilometri), che sostituiranno la mitica scalata al Cippo del Monte Carpegna. In tutto i randagi dovranno percorrere 300 chilometri, in quanto il secondo anello sarà identico al percorso lungo della granfondo, nel quale i randagi potranno usufruire dei ristori previsti per i granfondisti a partire, però, dal chilometro 80 del secondo anello.

Continuano intanto le novità per quanto riguarda la granfondo vera e propria. Per i partecipanti sono infatti previsti premi a sorteggio: due pedivelle GB System e 10 caschi offerti da Pantacicli. Tra i premi anche 10 confezioni di prodotti offerti dalla StacPlastic. Inoltre, non sarà consentito l’ingresso nel percorso lungo ai veicoli privati (auto, motocicli e ciclomotori) al seguito di ciclisti, tranne a quelli autorizzati dal Comitato organizzatore e dal direttore di gara prima della partenza, secondo quanto previsto dal regolamento della manifestazione. Le autorizzazioni verranno rilasciate solamente secondo le necessità dell’organizzazione e il rilascio sarà subordinato alla sussistenza delle condizioni di sicurezza alla luce del numero dei partecipanti e alle condizioni meteo. Sarà possibile chiedere le autorizzazioni sabato 29 giugno dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e dalle ore 14,30 alle ore 19,00 e domenica 30 giugno dalle ore 6,00 alle ore 7,00.

La Straducale pensa anche ai paesi meno fortunati e così da quest’anno la manifestazione sarà partner dell’Ong Africa Mission, che si occupa di recuperare biciclette usate e di portarle in Uganda e che sarà presente il sabato a Urbino con uno stand nella zona espositiva.

Iscrizioni: fino al 16 giugno € 35 (€ 30 per gli abbonati al Marche Marathon). Poi € 40 (€ 35 per gli abbonati al Marche Marathon) dal 17 giugno alle ore 17,00 del 28 giugno e il giorno 29 giugno dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e dalle ore 14,30 alle 19,00 presso il collegio Raffaello in Piazza della Repubblica di Urbino (luogo del ritiro di pettorali e pacchi gara). Iscrizione gratuita per i diversamente abili. Per le iscrizioni promozionali gara + hotel vedere la sezione specifica sul sito, oppure contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per la randonnée la quota sarà di € 20 compresa la fruizione dei ristori + supplemento di € 15 per il pacco gara.

Fonte: Play Full - Ufficio Stampa www.csainciclismo.it

Letto 4304 volte

Potrebbero interessarti anche

  • Alimentazione per andare bene in bici

    Con l’avvicinarsi delle belle giornate miti della primavera, molti appassionati della bici (sportivi e non), iniziano ad utilizzare con più frequenza le due ruote, magari organizzando delle lunghe pedalate, viaggi cicloturistici e allenamenti per preparare una gara.

  • Un Nobel di Pace a prova di pedale

    Se due indizi fanno una prova, le nove motivazioni sostenute da Caterpillar per riconoscere alla bici il Premio Nobel per la Pace 2016 corrisponderebbero a una certezza.

  • La bici attraverso le infografiche

    Le avete già viste sulle nostre pagine Facebook, ma averle disponibili e sott'occhio sempre non dovrebbe essere male, oltre a vederne un paio di nuove.

Video

Itinerari

Tuttobike

Tutto quello che serve agli appassionati delle due ruote, punti vendita, assistenza, riparazioni e abbigliamento.