Venerdì, 17 Marzo 2017 09:15

Il “Bando Brezza 2” per far crescere la mobilità sostenibile

Vota questo articolo
(0 Voti)

In passato, si è parlato a lungo di iniziative a favore della mobilità dolce. Se n’è discusso così tanto che l’ex Governo Renzi ha inserito nella legge di stabilità 2016 quattro assi cicloturistici come: la ciclovia del Sole Verona-Firenze, la ciclovia dell'Acquedotto Pugliese, il GRAB a Roma e la ciclovia VenTo (il tratto di pista ciclabile che collega a Venezia a Torino). 

Sull’onda dell’entusiasmo per i margini di miglioramento che la mobilità sostenibile sta apportando al mondo cicloturistico, la Fondazione Cariplo ha deciso di sostenere la redazione di 9 studi di fattibilità di infrastrutture ciclabili che “seguono” gli affluenti del fiume Po in prossimità del territorio di riferimento della stessa Fondazione. Le ricerche hanno consentito di stilare un “programma di interventi” per un totale di 2000 km di itinerari ciclabili collegati con la VENTO: la dorsale cicloturistica che si snoda lungo gli argini del fiume Po e che, spingendosi fino alle porte di Milano, con i suoi 679 km collega Venezia con Torino. Adesso in questo scenario di esempio sostenibile il “Programma di interventi” è diventato un bando. Un’iniziativa che ha l’intento di valorizzare il territorio, ma che soprattutto attraverso la realizzazione di nuovi itinerari ciclabili si prefigge l’obiettivo di diffondere nuovi stili di vita.La data ultima per la presentazione della scheda di pre-progetto è il 31 marzo 2017 mentre la data per la presentazione delle richiesta di contributo è il 30 giugno 2017.

Per scaricare il bando: www.fondazionecariplo.it/it/bandi/ambiente/bando-brezza-2.html

Fonte: fondazionecariplo.it

Letto 1331 volte

Potrebbero interessarti anche

  • La prima pedalata non si scorda mai

    Abbandonando la suddivisione tra passato, presente e futuro, notiamo qualcosa di istintivo, nel fascino della bicicletta.

  • La bici d’inverno

    Gli amanti della bicicletta vorrebbero organizzare escursioni su due ruote anche d’inverno, bisogna però avere un abbigliamento adeguato per evitare che il freddo rovini le nostre passioni.

  • Gli enti di previdenza sociale italiani sostengono la bicicletta

    Inps e Inail i due enti di previdenza sociale italiani hanno annunciato alcune novità per la riduzione delle emissioni inquinanti, incentivando l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano. L’Inps nel corso del 2018 ha deciso di puntare sul verde per quanto riguarda la propria mobilità. 

Itinerari

Tuttobike

Tutto quello che serve agli appassionati delle due ruote, punti vendita, assistenza, riparazioni e abbigliamento.