Venerdì, 05 Maggio 2017 10:25

FreeDUCk: la mobilità in bicicletta diventa più “dolce”

Vota questo articolo
(0 Voti)

Che la bicicletta a pedalata assistita, da un po’ di tempo, sia diventata una realtà molto presente nel mercato delle due ruote lo si era già avvertito dalla crescita dei numeri: le e-bike vendute in Italia nel 2015 sono state infatti 56.189, con un aumento del 9,8% rispetto al 2014.

A sorprendere ancora di più, però, è la diffusione di alcune soluzioni tecnologiche che consentono di trasformare la bicicletta tradizionale in bici a pedalata assistita.
Una delle ultimissime novità di mercato è rappresentata da “FreeDUCk”: un disco di livello meccatronico applicato a una normale ruota capace di trasformare qualsiasi bici in un veicolo a pedalata assistita.
Disponibile nelle misure di 26 e 28 mm, consente a una vasta gamma di biciclette di cambiare marcia ed essere usate come valido rimedio ecosostenibile per gli spostamenti quotidiani. Una novità che seppure aumenta il peso complessivo della bicicletta, la ruota ha un peso specifico di circa 9 kg., consente di ottenere delle prestazioni entusiasmanti.
La FreeDUCk infatti, grazie al motore da 250 W, oltre ad essere in grado di garantire scorrevolezza negli spostamenti urbani si presta bene anche per chi si muove su strade bianche.
Ad arricchire la funzionalità di FreeDUCk poi, la dotazione accessoria di un sensore di movimento e di un sensore di coppia che, tramite il bluetooth, consente di regolare i 5 livelli di assistenza della batteria e di ricevere tutte le informazioni relative alla pedalata, direttamente sul proprio smartphone.

Fonte: bikeitalia.it; Repubblica.it

Letto 2718 volte

Potrebbero interessarti anche

  • La prima pedalata non si scorda mai

    Abbandonando la suddivisione tra passato, presente e futuro, notiamo qualcosa di istintivo, nel fascino della bicicletta.

  • La bici d’inverno

    Gli amanti della bicicletta vorrebbero organizzare escursioni su due ruote anche d’inverno, bisogna però avere un abbigliamento adeguato per evitare che il freddo rovini le nostre passioni.

  • Gli enti di previdenza sociale italiani sostengono la bicicletta

    Inps e Inail i due enti di previdenza sociale italiani hanno annunciato alcune novità per la riduzione delle emissioni inquinanti, incentivando l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano. L’Inps nel corso del 2018 ha deciso di puntare sul verde per quanto riguarda la propria mobilità. 

Itinerari

Tuttobike

Tutto quello che serve agli appassionati delle due ruote, punti vendita, assistenza, riparazioni e abbigliamento.