Lunedì, 20 Aprile 2020 18:22

Cosa devo fare prima di un’uscita in mountain bike

Vota questo articolo
(0 Voti)
Cosa devo fare prima di un’uscita in mountain bike Foto di Claudio Pavanello

Durante l’emergenza sanitaria sicuramente non è possibile organizzare delle gite in bicicletta, ma per gli amanti della bici è possibile usare questo tempo per organizzare al meglio le future escursioni ciclistiche.

Per poter essere subito pronti per ripartire è importante aver fatto prima tutti i passaggi dedicati alla manutenzione della bicicletta, per questo ho pesato si offrirvi un piccolo breviario che racchiude tutti i passaggi prima di fare un escursione in mountain bike.

Prima di uscire in bici dobbiamo essere sicuri che la nostra bicicletta sia funzionante, controlleremo quindi:

  • Lo stato dell’impianto frenante qualsiasi esso sia, vbrake, pattino classico o disco, nel caso dei pattini classici e vbrake controlleremo lo stato di usura dei pattini e il tiraggio dei cavi frenanti. E’ un controllo visivo veloce: possiamo provare a frenare da fermi e verificare che i componenti funzionino a dovere. Per le bici con freni a disco bisogna invece controllare lo stato di usura delle pastiglie freno, anche questo è un controllo visivo, in alcuni modelli bisogna smontare le ruote per controllare l’usura delle pastiglie.
  • Controllare lo stato della trasmissione, provare a cambiare i rapporti dal più alto al più basso, cercando di capire se il cambio ha un suono pulito o meno e se la catena salta. Mentre cambiate, controllate lo stato della catena che deve sempre essere pulita oliata con dei prodotti specifici, eviterete in questo modo di usurare velocemente i pignoni.
  • Stato dei pneumatici, controllare l’usura del battistrada, e la sua pressione, controllare che le ruote siano avvitate bene al telaio.
  • Forcella anteriore, il controllo più veloce è quello di verificare se la forcella sotto pressione si muove in modo fluido o meno.

Durante la manutenzione è importante verificare anche l’attrezzatura da mettere nello zaino. E’ utile avere con se uno zainetto, non molto voluminoso, ma che abbia al suo interno degli accessori di prima necessità in caso dovessimo intervenire sulla bici. Dovremmo avere:

  • camera d’aria compatibile
  • pompa per gonfiare le camere d’aria
  • smagliacatena
  • falsa maglia o un pezzetto di catena identica a quella della nostra bici,
  • cacciacopertoni di plastica
  • delle fascette di plastica (molto utile)
  • rotolo di nastro da elettricista (molto utile)
  • toppe e del mastice per riparate le camere d’aria
  • minitool tascabile (set di chiavi)
  • una giacca a vento leggera

Dopo la manutenzione della bicicletta ci si può concentrare sui possibili percorsi da fare quando finirà questo periodo. Un tragitto vicino Torino e piacevole da fare anche in primavera – estate è: Avigliana – Sant’Antonino – Colle Braida - Avigliana

C. P.

Letto 343 volte

Potrebbero interessarti anche

  • In MTB tra le Americhe

    Non sono recentissimi, ma sempre attuali e soprattutto stupefacenti. Sette itinerari per MTB, tra i deserti, le montagne e gli sconfinati orizzonti di Canada, U.S.A. e Perù.

  • The Elite Bicycle

    The Elite Bicycle
    Autore: Gerard Brown, Graeme Fife
    Prezzo: € 43,41
    Pagine: 224
    Editore: Bloomsbury Sport

    The Elite Bicycle é un interessante libro scritto da Graeme Fife e Gerard Brown ed é dedicato a tutti gli estimatori delle biciclette artigianali ed accessori di alto livello qualitativo ed estetico.
    Sono prese in rassegna le principali realtà commerciali, artigianali ed i designer che ancora operano in questo settore molto di nicchia, ma che in questi ultimi periodi si sta riscoprendo come particolarmente attuale e di tendenza.
    Fonte: theelitebicycle.com

  • Vigezzo in bici

    La Valle Vigezzo è una valle unica tra quelle dell'Ossola. E' un corridoio tra l'Ossola e il Ticino, non ha un inizio e una fine, è un vasto altipiano a 800 m di quota coperto di boschi. Alle spalle dei paesi si apre l'ambiente naturale vigezzino: boschi radi di conifere, distese verdi, linee dolci, pascoli alberati, rustici pastorali che quasi si nascondono fra rocce e alberi nella vastità della montagna.
    La carta dei percorsi ciclopedonali della Val Vigezzo riporta 15 percorsi consigliati di diverso grado di difficoltà che utilizzano in parte piste ciclabili recentemente realizzate in valle e in parte piste agricole o viabilità esistente. Un modo diverso per muoversi agevolmente e in libertà, per una pedalata all'aria aperta alla scoperta della dolcezza del paesaggio e della ricca tradizione artistica.

    Scarica la Carta del Percorsi Ciclopedonali

    maggiori info

    Fonte: www.cmvo.it

Itinerari

Tuttobike

Tutto quello che serve agli appassionati delle due ruote, punti vendita, assistenza, riparazioni e abbigliamento.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti!


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie e la scomparsa di questo banner.