Lunedì, 21 Maggio 2018 12:25

Appello di FIAB ai parlamentari per la riforma del Codice della Strada

Vota questo articolo
(0 Voti)

FIAB insieme ad altre associazioni – Rete nazionale #salvaciclisti, Movimento Ossigeno, Tweed Ride Italia, VitiniaInBici, Coordinamento Roma Ciclabile e WWF Lazio – hanno chiesto e presentato a gran voce un appello al nuovo Parlamento per accelerare i termini per l’approvazione della riforma del Codice della Strada.

L’appello è stato lanciato per non far cadere nel vuoto l’approvazione, durante la scorsa legislatura, alla Camera, del Disegno di Legge Delega per la riforma del Codice della Strada, che individua principi e linee-guida vincolanti per la modifica del Codice stesso. Dunque, se il DDL non venisse ripresentato in identica forma entro 6 mesi dall’inizio dei lavori del nuovo Parlamento, l’iter di legge dovrà ricominciare da capo, con conseguenti ulteriori ritardi.
L'obiettivo finale è di poter avere finalmente un Codice della Strada più snello e facile da capire e applicare, strade e città più sicure, un ambiente migliore e maggiore qualità urbana. In sintesi, un Codice della Strada che includa: sicurezza, semplificazione e sostenibilità. Le associazioni riunite nell’appello chiedono a gran voce, che il progetto di legge, già approvato dalla Camera dei Deputati venga ripresentato nell’identico testo entro i termini previsti, per impegnare il Parlamento a completare la discussione e l’approvazione definitiva nell’arco della presente legislatura.

Fonte: http://www.fiab-onlus.it

Letto 563 volte

Potrebbero interessarti anche

  • La prima pedalata non si scorda mai

    Abbandonando la suddivisione tra passato, presente e futuro, notiamo qualcosa di istintivo, nel fascino della bicicletta.

  • La bici d’inverno

    Gli amanti della bicicletta vorrebbero organizzare escursioni su due ruote anche d’inverno, bisogna però avere un abbigliamento adeguato per evitare che il freddo rovini le nostre passioni.

  • Gli enti di previdenza sociale italiani sostengono la bicicletta

    Inps e Inail i due enti di previdenza sociale italiani hanno annunciato alcune novità per la riduzione delle emissioni inquinanti, incentivando l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano. L’Inps nel corso del 2018 ha deciso di puntare sul verde per quanto riguarda la propria mobilità. 

Itinerari

Tuttobike

Tutto quello che serve agli appassionati delle due ruote, punti vendita, assistenza, riparazioni e abbigliamento.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti!


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie e la scomparsa di questo banner.
Leggi l'informativa estesa Accetta Rifiuta