Giovedì, 25 Aprile 2013 09:58

25 APRILE: RESISTERE, PEDALARE, RESISTERE

Vota questo articolo
(0 Voti)

Oggi 25 aprile la FIAB in collaborazione con l'ANPI - Associazione Nazionale Partigiani d'Italia - (www.anpi.it) pedala in molte città italiane per ricordare che il 25 aprile è la festa della Liberazione dell'Italia dal fascismo, l'inizio della nostra storia come Paese libero. L'iniziativa intitolata "Resistere Pedalare Resistere" è giunta ormai alla quarta edizione.
Marco Gemignani Vicepresidente FIAB e responsabile della manifestazione dichiara: "Sono 24 le città italiane dove le associazioni FIAB organizzano "Resistere Pedalare Resistere". Roma, Torino, Milano ma anche Lecce e Salerno tra le altre città, saranno percorse da ciclisti che pedalerenno sui percorsi della Liberazione dell'Italia dal fascismo. Sul sito della FIAB il calendario delle manifestazioni in tutte le città aderenti. Un bel risultato che ci aiuta a non dimenticare il nostro passato e come sia nata la repubblica italiana".
"I nostri nonni ed i nostri padri - continua Marco Gemignani" - per questo hanno eroicamente combattuto e sono caduti a decine di migliaia. In questa guerra la bicicletta è stata uno strumento importante, il mezzo delle staffette e quello dei gappisti nelle città. A Roma i nazisti arrivarono a vietare l'uso delle bici dopo un riuscito attacco al carcere di Regina Coeli".
"Quello che la FIAB fa da diversi anni con "Resistere Pedalare Resistere" - prosegue Gemignani - è contribuire a tenere viva la memoria di quei giorni che sono stati decisivi per quello che noi siamo oggi. Lo facciamo pedalando, riproponendo i percorsi della Liberazione, quelli delle staffette e dei combattenti partigiani, ma possiamo anche farlo durante un'uscita "normale" fermandoci davanti ad una lapide, magari di quelle che a forza di passarci davanti non ci facciamo più caso, ma anche semplicemente ricordando prima di partire che il 25 aprile stiamo pedalando in un giorno speciale. Anche quest'anno la giornata nazionale si svolge in collaborazione con l'ANPI, e le loro sedi locali sono pronte a collaborare in ogni modo".

Per maggiori info sull'iniziativa nazionale: Marco Gemignani Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lello Sforza
Responsabile Ufficio Stampa FIAB onlus
(Federazione Italiana Amici della Bicicletta)
Tel. +393200313836 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: http://fiab-onlus.it

Letto 2600 volte

Potrebbero interessarti anche

  • Alimentazione per andare bene in bici

    Con l’avvicinarsi delle belle giornate miti della primavera, molti appassionati della bici (sportivi e non), iniziano ad utilizzare con più frequenza le due ruote, magari organizzando delle lunghe pedalate, viaggi cicloturistici e allenamenti per preparare una gara.

  • Programma sperimentale di mobilità sostenibile. FIAB: e la bici?

    Leggendo l’attuale decreto “Programma sperimentale di mobilità sostenibile” del Ministero dell’Ambiente, sembra quasi che usare il termine bicicletta crei delle difficoltà. Come se il più antico mezzo di deambulazione sia più un problema che una soluzione benefica ai problemi di circolazione, di smog e di salute.

  • Un Nobel di Pace a prova di pedale

    Se due indizi fanno una prova, le nove motivazioni sostenute da Caterpillar per riconoscere alla bici il Premio Nobel per la Pace 2016 corrisponderebbero a una certezza.

Itinerari

Tuttobike

Tutto quello che serve agli appassionati delle due ruote, punti vendita, assistenza, riparazioni e abbigliamento.