Martedì, 20 Giugno 2017 12:05

Porto Viro – Chioggia in bici alla scoperta della barbabietola rossa

Vota questo articolo
(0 Voti)

Scheda tecnica percorso
Lunghezza percorso: 23 km
Tipologia: percorso su sede stradale asfaltata
Difficoltà: media
Località di partenza: Porto Viro (Rovigo)
Località d’arrivo: Chioggia (Venezia)
Località attraversate: Porto Viro, Rosolina, Sotto all’Adige, Riserva Naturale Integrale Bosco Nordio, Brondolo, Sottomarina, Isola dell’Unione, Chioggia.

Introduzione: L’arrivo della stagione estiva ci suggerisce un tour in bicicletta che, nell’attraversare uno scorcio di Parco Regionale del Delta del Po, ci porta alla scoperta di una folta vegetazione di barbabietola rossa di Chioggia.

Descrizione: L’itinerario ha come sede di partenza la cittadina di Porto Viro, piccola località caratterizzata da spiagge e da una ricca campagna fertile per la natura alluvionale del sito. Da qui, seguendo la SP 8 e subito dopo la SP 35, si raggiunge l’argine del “Collettore Padano Polesano”. Percorretelo per circa duecento metri e, dopo aver superato la SS 309, alla prima rotonda imboccate la 3^ uscita fino a congiungervi con via Romea. Svoltate a dx e immettetevi sulla SS 309, dopo circa 5 km. raggiungerete la frazione di “Rosolina”. Superatela e proseguite dritto sulla SS 309. Dopo circa 2 km. transiterete da Sotto all’Adige, la frazione che lambisce il fiume Adige. Attraversate il ponte e immergetevi nella Riserva Naturale Integrale Bosco Nordio. Approfittatene per una breve sosta rigeneratrice e per ammirare il panorama naturale del parco. Terminata la sosta, riprendete il percorso seguendo la direzione nord della SS 309. Tra il confine del parco e il centro abitato di Brondolo, troverete vaste piantagioni di barbabietola rossa, l’ortaggio dalle molteplici proprietà naturali (link a ET) molto usato per preparare delle squisite ricette (link a ET). Attraversate il centro abitato di Brondolo percorrendo via Padre Emilio Venturini e alla rotonda proseguite per Strada Madonna Marina. Oramai siete in prossimità della meta finale, la località di Sottomarina con il viadotto “Isola dell’Unione” è solo l’ultimo passaggio per raggiungere Chioggia: il centro urbano che per la sua conformazione morfologica gode della fama di essere chiamata “la piccola Venezia”.

Letto 1335 volte

Potrebbero interessarti anche

  • La bici d’inverno

    Gli amanti della bicicletta vorrebbero organizzare escursioni su due ruote anche d’inverno, bisogna però avere un abbigliamento adeguato per evitare che il freddo rovini le nostre passioni.

  • Gli enti di previdenza sociale italiani sostengono la bicicletta

    Inps e Inail i due enti di previdenza sociale italiani hanno annunciato alcune novità per la riduzione delle emissioni inquinanti, incentivando l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano. L’Inps nel corso del 2018 ha deciso di puntare sul verde per quanto riguarda la propria mobilità. 

  • Bici in Treno

    La Commissione Trasporti e Turismo del Parlamento Europeo, ha approvato una bozza di regolamento per rendere obbligatoria la presenza di almeno otto posti per biciclette sui treni europei.

Itinerari

Tuttobike

Tutto quello che serve agli appassionati delle due ruote, punti vendita, assistenza, riparazioni e abbigliamento.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti!


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie e la scomparsa di questo banner.