Giovedì, 07 Settembre 2017 09:21

La Val di Susa tra bici e arte “Diocesana”

Vota questo articolo
(0 Voti)

Scheda tecnica percorso
Lunghezza percorso: 8 km e 10 km
Tipologia: itinerario su strada asfaltata
Difficoltà: media
Località di partenza: Chiomonte, loc. Pian del Frais
Località d’arrivo: Susa
Località attraversate: Chiomonte, Gravere, Arnodera e Susa.

Introduzione: Il clima e la posizione geografica del Gran Serin “hanno fatto la loro parte” tutto il resto è frutto della generosità naturale. Pedalando lungo le rampe della valle, da fine maggio a metà ottobre, è possibile ammirare un paesaggio ricco di vaste distese di campi fioriti abitati da camosci, cinghiali e lepri, “osservati” da aquile e falchi.
I forti pendii dell’itinerario saranno addolciti da una vista mozzafiato e da un finale ricco di “Tesori, Arte e Cultura Alpina”: il Museo Diocesano custodisce una serie di testimonianze di fede e di arte appartenenti alle parrocchie di tutta la Val Susa.

Descrizione: La location che fa da “apripista” all’itinerario è il centro abitato di Chiomonte.
Da qui, dopo aver percorso un tratto di SS24, il percorso offre la possibilità di raggiungere la località di Susa da due versanti opposti: il primo, lungo circa 10 km. “fa rotta” su Arnodera immergendosi in una porzione di territorio caratterizzata da un continuo saliscendi circondato da folte vegetazioni boschive. Il secondo, invece, meno impegnativo e più corto (circa 8 km) segue interamente il fondo valle.
Per esplorare le strade del primo itinerario, appena arrivate nel centro abitato di Gravere, è necessario svoltare a dx per via Europa, fino a incrociare via Santa Maria. Quindi, al bivio svoltate a sx, e dopo esser transitati dinanzi al Palazzo Comunale, proseguite in direzione di Arnodera.
La sede stradale del percorso è un continuo saliscendi che in poco più di 6 km., vi porterà dritto dinanzi al Museo Diocesano di Susa.
Il secondo itinerario, dislocato interamente sulla SS24, percorre tutto il fondo valle fino a lambire l’anfiteatro romano che c’è alle porte di Susa.
Superatelo e, una volta giunti al bivio con via Monte Grappa, svoltate a sx. Proseguite dritto fino a oltrepassare il ponte sul Fiume Dora Riparia. A pochi metri, sulla vostra sx, troverete la sede del Centro Culturale Diocesano di Susa.

Letto 1039 volte

Potrebbero interessarti anche

  • La bici d’inverno

    Gli amanti della bicicletta vorrebbero organizzare escursioni su due ruote anche d’inverno, bisogna però avere un abbigliamento adeguato per evitare che il freddo rovini le nostre passioni.

  • Gli enti di previdenza sociale italiani sostengono la bicicletta

    Inps e Inail i due enti di previdenza sociale italiani hanno annunciato alcune novità per la riduzione delle emissioni inquinanti, incentivando l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano. L’Inps nel corso del 2018 ha deciso di puntare sul verde per quanto riguarda la propria mobilità. 

  • Bici in Treno

    La Commissione Trasporti e Turismo del Parlamento Europeo, ha approvato una bozza di regolamento per rendere obbligatoria la presenza di almeno otto posti per biciclette sui treni europei.

Itinerari

Tuttobike

Tutto quello che serve agli appassionati delle due ruote, punti vendita, assistenza, riparazioni e abbigliamento.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti!


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie e la scomparsa di questo banner.