Venerdì, 22 Gennaio 2016 10:02

Aosta: nuova pista ciclabile in arrivo

Vota questo articolo
(0 Voti)

18 chilometri di pista ciclabile, 21 km2 di area interessata e un + 11 rispetto agli attuali 7 km, sono i numeri del nuovo progetto di mobilità sostenibile che riguarderà la Valle d’Aosta.

A confermarlo è stato l’Assessore alla Mobilità del Comune di Aosta Andrea Paron che, grazie al suo impegno, ha fatto sì che l’assemblea comunale approvasse il progetto della rete ciclopedonale e dei servizi di mobilità ciclabile della cittadina valdostana.
Un’idea che sarà quasi interamente finanziata dall’Unione Europea, infatti, per i lavori di realizzazione del progetto ‘Aosta in bicicletta’ il Comune, su una spesa complessiva di 4.850.000 euro, potrà contare su un cospicuo finanziamento di 3 milioni provenienti dai fondi europei. L’itinerario si dislocherà tra alcuni tratti di pista esistenti (7 km) zone a traffico limitato, aree pedonali e zone 30 (strade di quartiere).
La strategia del progetto è quella d’incoraggiare gli spostamenti in bicicletta e disincentivare l’utilizzo dei mezzi motorizzati. Inevitabili le ricadute sulla circolazione, dagli studi progettuali, è stato verificato che la pista ciclabile favorirà la scorrevolezza della circolazione stradale, alleggerirà il carico veicolare e ridurrà l’inquinamento ambientale.
L’infrastruttura verrà eseguita in tre fasi: la prima è quella che collegherà l'area ovest di Tzamberlet, con la pista ciclabile turistica dell'“envers” e con la rete ciclabile proveniente dal centro città,e che fiancheggia lo stabilimento Cogne fino a raggiungere il quartiere Dora. Il secondo atto riguarda l'attraversamento centrale della città (da ovest a est) grazie alla realizzazione di una pista ciclabile per immettersi nel cuore della città all'interno della Zona a Traffico Limitato, estendendosi fino all'ingresso est dell'Arco di Augusto. Mentre il terzo ed ultimo lotto, prevede il prolungamento della direttrice da sud verso est, consentendo il collegamento del quartiere Dora. L’itinerario ciclabile dovrebbe essere pronto nel 2021.

Fonte: bikeitalia.it; comune.aosta.it

Letto 2448 volte

Potrebbero interessarti anche

  • La bici d’inverno

    Gli amanti della bicicletta vorrebbero organizzare escursioni su due ruote anche d’inverno, bisogna però avere un abbigliamento adeguato per evitare che il freddo rovini le nostre passioni.

  • Gli enti di previdenza sociale italiani sostengono la bicicletta

    Inps e Inail i due enti di previdenza sociale italiani hanno annunciato alcune novità per la riduzione delle emissioni inquinanti, incentivando l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano. L’Inps nel corso del 2018 ha deciso di puntare sul verde per quanto riguarda la propria mobilità. 

  • Bici in Treno

    La Commissione Trasporti e Turismo del Parlamento Europeo, ha approvato una bozza di regolamento per rendere obbligatoria la presenza di almeno otto posti per biciclette sui treni europei.

Itinerari

Tuttobike

Tutto quello che serve agli appassionati delle due ruote, punti vendita, assistenza, riparazioni e abbigliamento.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti!


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie e la scomparsa di questo banner.