Venerdì, 24 Gennaio 2020 13:03

Sorridi al ciclista

Vota questo articolo
(0 Voti)
Photo by Everton Vila on Unsplash Photo by Everton Vila on Unsplash Photo by Everton Vila on Unsplash

Nuova Iniziativa di sensibilizzazione per la sicurezza sulle strade “Sorridi al ciclista!”, Sabato 25 gennaio alle 9:30 in provincia di Torino a Piscina con partenza presso il Ristorante “Il Centro”, di via Umbero I n.50.

Una pedalata a sostegno di chi va in bici, con la partecipazione del CT della nazionale italiana Davide Cassani e l’intervento del giornalista Paolo Viberti .

Ogni 40 ore muore un ciclista: ben 17.000 incidenti accertati nel 2018 con 219 vittime. Coinvolti non solo cicloamatori ma anche campioni del pedale come Scarponi, morto nel 2017, Manfredi, Pozzovivo e le azzurre Paternoster e Buzzi. Il ciclista non è un nemico degli altri utenti della strada, ma soltanto il più indifeso. Aiutalo e rispettalo…
L’iniziativa ha lo scopo di far arrivare in alto le problematiche dei ciclisti e i rischi che ci sono quando siamo in bici sulle strade.
Il problema degli incidenti che coinvolgono i ciclisti è grave, il 25 Gennaio ci sarà Davide Cassani, ex professionista nonché commentatore della RAI e da qualche tempo Commissario tecnico degli azzurri. I ciclisti, cicloamatori, cicloturisti, sono diventati gli ostacoli preferiti di chi ha fretta, di chi non conosce le forme più elementari di rispetto. Si è vero, alcuni ciclisti sono indisciplinati talvolta persino arroganti nel non rispettare il codice della Strada, ma la stragrande maggioranza di chi pedala senza fini agonistici esce di casa con l’intenzione di fare fatica vera e sana, di migliorare se stesso e di essere in pace con il mondo. Molto spesso sono fatti bersaglio di una intransigenza che si percepisce in molteplici aspetti del vivere comune perché i più piccoli, i più indifesi, i più deboli.

Questa giornata servirà per far capire che “pedalare è bello è salutare, è fatica, è condivisione, è democrazie, è apertura al prossimo…”. In un mondo che erige muri, noi ci permettiamo di imboccare un'altra direzione, tendendo una mano e chiedendo soltanto il nostro piccolo spazio sulle strade, tutti serrati verso destra, in rigorosa fila indiana.

I Doveri del Ciclista:

  • Procedere su un’unica fila quando le condizioni lo richiedono 
  • Mai essere affiancati in numero superiore a 2 
  • Fuori dai centri abitati procedere su un’unica fila 
  • Un minore di 10 anni può procedere alla destra di un adulto 
  • Avere l’uso libero delle mani 
  • Reggere il manubrio con almeno una mano 
  • Avere la visuale libera davanti e ai lati 
  • Condurre la bicicletta a mano quando si è di intralcio per i pedoni 
  • Transitare sulle piste ciclabili quando esistono 
  • Segnalare con il braccio la manovra di svolta a destra, sinistra o di fermata ( in quest’ultimo caso la mano è alzata
Letto 434 volte

Itinerari

Tuttobike

Tutto quello che serve agli appassionati delle due ruote, punti vendita, assistenza, riparazioni e abbigliamento.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti!


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie e la scomparsa di questo banner.