Mercoledì, 12 Aprile 2017 10:11

Scicli – Modica tra Cicoria e Cioccolato

Vota questo articolo
(0 Voti)

Scheda tecnica percorso
Lunghezza percorso: 20 km
Tipologia: itinerario su strada asfaltata
Difficoltà: facile
Località di partenza: Scicli
Località d’arrivo: Scicli
Località attraversate: Scicli, Modica, Fiumara.

Introduzione: La zona orientale della Sicilia ha una tradizione agricola che, affonda le proprie radici lontano nel tempo. Qui è possibile entrare a contatto con una varietà di coltivazioni che forniscono degli ingredienti molto versatili per la cucina. Tra i prodotti più coltivati, c’è anche la cicoria: una delle verdure dalle ricche proprietà benefiche tanto da essere consigliata perfino nelle diete ipocaloriche.

Descrizione: Base di partenza di questo itinerario è la monumentale città barocca di Scicli. Il “mini tour” inizia da Piazza Italia, punto strategico dove trovare parcheggio e dove poter imboccare via Nazionale: la strada che conduce fuori il centro abitato in direzione di Modica.
Superata via S. Nicolò s’incrocia la SP 54, la strada che, nell’attraversare le vaste piantagioni di cicoria, “taglia” la vallata in due parti. Proseguite dritto per circa 5 km., dopo aver superato l’area attrezzata Mangiagesso, incontrerete Fiumara: la piccola frazione che prende il nome dal corso d’acqua che, dopo aver “ricevuto” le acque del torrente Caitina, prosegue verso il mare, “alimentando” le zone limitrofe ricche di orti.
Fatta una breve sosta e ammirato il paesaggio, si prosegue in direzione della capitale siciliana del cioccolato.
La sede stradale è prevalentemente pianeggiante, non ci sono particolari asperità. Basta pedalare a ritmo blando per circa 20 minuti per ritrovarsi nella “culla del barocco siciliano”. Qui, tradizione, storia, arte e gastronomia si fondono e danno vita a una stratificazione di colori e sapori dal profumo inconfondibile. Fatto un breve giro per le vie del centro si riprende la “strada del ritorno” percorrendo l’altro versante della Val di Noto. Infatti, dopo aver superato la chiesa del Carmine, uno dei pochi monumenti che resistette alla violente scossa del terremoto del 1693, si raggiunge contrada Dente Crocicchia. Percorretela tutta fino a incrociare via Nuova Sant’Antonio. Quindi proseguite dritto fino a raggiungere la SP 94, dopo circa 7 km raggiungerete la SP 38, la stessa vi riporterà nel centro abitato di Scicli.

(G. M.)

Letto 1693 volte

Potrebbero interessarti anche

  • La bici d’inverno

    Gli amanti della bicicletta vorrebbero organizzare escursioni su due ruote anche d’inverno, bisogna però avere un abbigliamento adeguato per evitare che il freddo rovini le nostre passioni.

  • Gli enti di previdenza sociale italiani sostengono la bicicletta

    Inps e Inail i due enti di previdenza sociale italiani hanno annunciato alcune novità per la riduzione delle emissioni inquinanti, incentivando l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano. L’Inps nel corso del 2018 ha deciso di puntare sul verde per quanto riguarda la propria mobilità. 

  • Bici in Treno

    La Commissione Trasporti e Turismo del Parlamento Europeo, ha approvato una bozza di regolamento per rendere obbligatoria la presenza di almeno otto posti per biciclette sui treni europei.

Legenda difficoltà bici da corsa

  • Legenda difficoltà BICI DA CORSA
    Legenda difficoltà BICI DA CORSA

    Difficoltà: La valutazione della difficoltà dei percorsi in bici da corsa prende in considerazione la lunghezza e il dislivello del percorso.

Scala cicloturismo in MTB

Legenda difficoltà trial

  • Legenda difficoltà TRIAL
    Legenda difficoltà TRIAL

    Singletrail-Skala: comprende sei gradi di difficoltà che vanno da S0 fino a S5 e valuta esclusivamente le difficoltà tecniche che riguardano un sentiero, sia esso pianeggiante, in salita o in discesa.

Tuttobike

Tutto quello che serve agli appassionati delle due ruote, punti vendita, assistenza, riparazioni e abbigliamento.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti!


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie e la scomparsa di questo banner.