Stampa questa pagina
Venerdì, 12 Gennaio 2018 11:57

In bici tra il Cardo - Gobbo di Nizza

Vota questo articolo
(0 Voti)

Scheda tecnica percorso
Lunghezza percorso: 20 Km
Tipologia: itinerario su sede stradale asfaltata
Difficoltà: facile
Località di partenza: Stazione ferroviaria di Acqui Terme
Località d’arrivo: Nizza Monferrato
Località attraversate: Acqui Terme, Castel Rocchero, Caciau, Gianola, Nizza Monferrato.

Introduzione: Lo scenario che vi attende, pedalando sulla distanza che da Acqui Terme porta a Nizza Monferrato, offre un panorama suggestivo in tutte le stagioni, soprattutto in quella invernale quando le piantagioni di cardi sono al massimo della loro fioritura.

Descrizione: L’itinerario proposto trova nella stazione ferroviaria di Acqui Terme il suo punto di partenza. Da qui, dopo aver costeggiato il Parco del Castello, si può entrare nel cuore di Aqui Terme e respirare una bella “boccata” di vapori sulfurei che la sorgente del paese offre. Subito dopo si prende la SS456 e si prosegue verso Alice Bel Colle: località nota per essere una delle maggiori realtà produttive di vino del territorio piemontese.
Le pendenze non saranno agevoli: il falsopiano iniziale si trasformerà in una ripida rampa. Una volta superata si raggiungono le frazioni di Boidini e Caciau: le frazioni che precedono Castel Rocchero e che danno inizio a una leggera discesa che vi farà apprezzare le panoramiche coltivazioni di cardi.
Proseguite lungo la strada provinciale del Turchino, al km 14 transiterete all’incrocio con la Strada Provinciale 60.
Andate dritto: una serie di cascine circondate da campi uniformi coltivati da Gobba di Nizza, la pianta autoctona di cardo che prende il nome dalla forma assunta dopo l’aratura, vi accompagneranno fino a Nizza Monferrato.

Fonte: piste-ciclabili.com

Letto 1364 volte

Potrebbero interessarti anche