Visualizza articoli per tag: mobilità sostenibile

Lunedì, 24 Settembre 2012 18:53

A Reggio Emilia gli Stati Generali della Bicicletta

Si svolgono a Reggio Emilia, nella sede del Centro internazionale Loris Malaguzzi, dal 5 al 7 ottobre prossimi gli Stati Generali della Bicicletta e della Mobilità nuova (SGB 2012), un'iniziativa nazionale promossa da Associazione nazionale dei Comuni italiani (Anci), Federazione italiana amici della bicicletta (Fiab), Legambiente e #salvaiciclisti, insieme al Comune di Reggio Emilia, con l'adesione del presidente della Repubblica e del Comune di Milano.

 

La città emiliana è stata scelta quale sede dell'iniziativa, in quanto la più ciclabile d'Italia (metri equivalenti di piste ciclabili ogni 100 abitanti) e per le attività di educazione e promozione dell'uso della bicicletta e della mobilità sostenibile in generale, come confermato da alcuni anni da diversi studi, fra cui il rapporto sull'Ecosistema urbano di Legambiente. Reggio Emilia è dotata ad oggi 180,7 chilometri di piste ciclabili (1,053 chilometri pro capite); l'utilizzo della bicicletta supera il 20% del totale della mobilità urbana; il 60% dei trasporti casa-scuola su bici, su mezzi pubblici, a piedi e con il car pooling.

I temi ritenuti centrali saranno affrontati da cinque gruppi tematici coordinati da un responsabile:

1) proposte di modifiche Codice della strada e altre norme correlate;

2) Moderazione del traffico, Zone 30 e sicurezza;

3) Allocazione risorse e Ufficio nazionale;

4) Formazione, informazione, comunicazione, educazione;

5) Rete ciclabile nazionale e reti locali.

Il calendario dei lavori prevede una plenaria introduttiva agli SG (la mattina del 5 ottobre), il lavoro dei cinque gruppi tematici (il pomeriggio del 5 ottobre e la mattina del 6). Il pomeriggio del 6 gli SG si concludono con un primo confronto sulle proposte emerse dai cinque gruppi tematici con rappresentanti istituzionali.

Compito dei cinque gruppi tematici sarà quello di proporre un documento sintetico di soluzioni per la mobilità urbana articolate in base ai diversi interlocutori (Stato, Enti Locali, Aziende...) e soprattutto divise in base alla diversa scansione temporale: azioni da realizzare subito, azioni da realizzare nel medio periodo e azioni da realizzare nel lungo periodo.

Il 7 ottobre si chiuderanno gli Stati Generali con un'iniziativa di piazza.

Per maggiori informazioni si può consultare il sito del Comune di Reggio Emilia.

Fonti: Fiab, Comune di Reggio Emilia.

Pubblicato in IN EVIDENZA
Venerdì, 21 Settembre 2012 12:02

Un premio per chi sceglie la bici. Edizione 2012

dal 16 al 22 settembre di ogni anno durante la

 

SETTIMANA EUROPEA PER LA MOBILITA' SOSTENIBILE

Nell'ambito della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, e in particolar modo il 22 settembre, giornata europea senz'auto, i cittadini europei sono invitati a non usare né auto né moto privata ma a servirsi di mezzi alternativi di trasporto.

Noi speriamo che siano numerosi i cittadini in tutta Italia in grado di accogliere questo invito e che sia un'occasione per sperimentare la bicicletta per andare al lavoro, a scuola o a fare la spesa. Chi va regolarmente in bici aiuta la città: è più in forma e si ammala di meno, è più allegro, non inquina, occupa poco spazio e non fa rumore.

La FIAB- Federazione Italiana Amici della Bicicletta lancia durante questa settimana la campagna nazionale Chi sceglie la bicicletta merita un premio!

Come funziona?

Per ringraziare tutti quelli che hanno scelto la bicicletta le associazioni FIAB offriranno regali a tutti i ciclisti che, una mattina di questa settimana, attraverseranno i varchi d'ingresso delle loro città. In genere offriranno ai ciclisti un cioccolatino con il logo FIAB "In bici x l'ambiente". In alcune città verranno regalati altri oggetti o buoni sconto per colazioni, l'importante è ringraziare e "coccolare" chi va in bicicletta perchè con il suo gesto migliora la vita di tutti!

Cliccando sul link sotto è possibile conoscere le associazioni FIAB e le città che hanno finora aderito all'iniziativa FIAB con la data in cui avverrà l'evento.

http://fiab-onlus.it/bici/attivita/campagne-ed-interventi/chi-sceglie-la-bici-merita-un-premio/item/80-chi-sceglie-la-bici-2012.html

Fonte: FIAB

Pubblicato in IN EVIDENZA
Dal 15 al 17 settembre si terrà a Verona la 70° edizione di EICA, con i più grandi produttori di bici, parti e accessori, italiani e internazionali. Per tre giorni la città diventa la vetrina della mobilità sostenibile. Nel 2011 sono state vendute 1,75 milioni di biciclette, cioè circa 2,8 bici ogni 100 abitanti.

 

«Il nostro obiettivo principale è la promozione e la tutela delle due ruote a pedale - afferma Pier Francesco Caliari, direttore generale di Confindustria Ancma (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori) - che si traduce nell'impegno costante di fare in modo che la bicicletta sia, prima di tutto, un fattore culturale. La manifestazione nel quartiere fieristico veronese è l'occasione per incontrare il pubblico, ma il nostro lavoro si sviluppa durante tutto l'anno con azioni programmatiche e interventi mirati sia a livello istituzionale sia normativo».

Ne è una testimonianza, rileva Caliari, «anche la presenza del presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, che taglierà il nastro durante la cerimonia inaugurale di sabato 15 settembre. Non abbiamo gli interessi che potrebbe avere un organizzatore privato che, al termine della fiera, realizza un utile senza reinvestirlo nel settore. Per noi Eica è la tappa di un percorso più complesso che mira alla crescita del settore sia sul territorio nazionale sia internazionale».

Fonte: AdnKronos.

Pubblicato in IN EVIDENZA
Lunedì, 10 Settembre 2012 12:14

Cio' che conta e' la bicicletta

Ciò che conta è la bicicletta.

 

Il libro di Penn è un omaggio a tutti i patologici appassionati delle due ruote, un sogno nero su bianco a beneficio di ogni feticismo ciclistico. Senza vergogna. Il libro racconta il viaggio alla ricerca di un amore forse impossibile: la bicicletta dei sogni. Il giornalista inglese gira il mondo per scovare i componenti migliori e assemblare la bici da sempre desiderata, il distillato meccanico di un sogno. E già che c'è racconta la storia e l'evoluzione di ognuno di essi, chiacchierando con i produttori e i fabbricanti, riflettendo su materiali, forme, evoluzione, cultura e scienza della bicicletta. Mezzo che ha segnato il corso della storia dell'uomo da "cavallo della gente comune" a strumento di emancipazione della donna, fino al fascino immortale di Giro d'Italia e Tour de France. Una scorpacciata e tanta invidia per Robert Penn.

Titolo: Ciò che conta è la bicicletta

Autore: Robert Penn

Editore: Ponte alle Grazie

Prezzo di copertina: 14,00 €

Pubblicato in LIBRI
Poiché il numero di piste ciclabili in Europa continua ad aumentare, Google ha annunciato questa settimana che sta rilasciando un "mezzo gigametro" di percorsi ciclabili strade e sentieri bici-friendly su Google Maps.

 

Oltre 530.000 chilometri (circa 330.000 miglia) di piste ciclabili in nove paesi in Europa e in Australia. I nuovi miglioramenti sono in aggiunta alle indicazioni del ciclo desktop rilasciate da Google il mese scorso. Oltre alle nuove rotte, le nuove funzionalità includono anche indicazioni bike e turn-by-turn con guida vocale di navigazione.

Le caratteristiche permettono ai ciclisti di personalizzare i propri viaggi, fare uso di piste ciclabili e calcolare percorsi rider-friendly che evitano strade trafficate e colline.

Con le nuove uscite, gli utenti di Google maps saranno in grado di identificare le linee verde scuro che rappresentano le piste ciclabili dedicate senza veicoli a motore, nonché le linee verde chiaro che mostrano strade con piste ciclabili e quelle verdi tratteggiate che propongono altre vie consigliate per il ciclismo.Google incoraggia anche gli utenti ad aggiungere piste ciclabili, corsie e percorsi e suggerirli a Google Maps con Map Maker per contribuire a creare una mappa ancora più completa ed utile per tutti.

Le indicazioni ciclo per Google Maps sono state rilasciate nel 2010 negli Stati Uniti e in Canada.I Nord-europei hanno aperto la strada in termini di adattamento del territorio per l'uso della bicicletta, i Paesi Bassi hanno attualmente oltre 19 mila chilometri dedicati ad uso dei ciclisti.

L'uso delle biciclette in Europa occidentale è fortemente aumentato dopo l'introduzione di una serie di sistemi di bike sharing, lanciato da Parigi nel 2007. Altre città come Londra, Barcellona e Roma hanno seguito l'esempio, implementando i propri sistemi. Bertrand Delanoe, sindaco di Parigi ha annunciato nel 2010 la creazione di 400 chilometri in più di piste ciclabili entro il 2014.

Le indicazioni per le biciclette e la navigazione turn-by-turn sono ora disponibili nei seguenti paesi: Australia, Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Paesi Bassi, Norvegia, Svezia, Svizzera, Regno Unito.

E l'Italia?

Questo ci fa capire quanto siamo ancora indietro rispetto al resto d'europa sul tema della mobilità sostenibile!

Fonte: Urbancycling

Pubblicato in IN EVIDENZA
Giovedì, 06 Settembre 2012 12:46

Settimana europea della mobilita' sostenibile

Promossa dalla Commissione Europea, la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile "In città senza la mia auto" si svolgerà dal 16 al 22 settembre 2012, negli anni è diventata un appuntamento internazionale che ha l'obiettivo di incoraggiare i cittadini all'utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all'auto privata per gli spostamenti quotidiani: a piedi, in bicicletta o con mezzi pubblici. Sono modalità di trasporto sostenibile che, soprattutto per chi vive in città, oltre a ridurre le emissioni di gas climalteranti, l'inquinamento acustico e la congestione, possono giocare un ruolo importante per il benessere fisico e mentale di tutti.

 

Diminuendo e migliorando le modalità di spostamento a livello locale, le città europee possono migliorare il bilancio energetico e le prestazioni ambientali del sistema dei trasporti e allo stesso tempo rendere la vita nelle città più sana e sicura. Il contesto urbano, infatti, rappresenta una grande sfida per la sostenibilità in Europa e la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, contribuendo a sensibilizzare i cittadini e gli amministratori, è un chiaro esempio di come le iniziative a livello europeo possano incoraggiare e agevolare l'azione a livello locale.

La Settimana Europea è dunque un'occasione per i Comuni per presentare proposte alternative e sostenibili per i cittadini e ottenere da questi un utile feedback.

Quest'anno l'argomento scelto dalla Comunità Europea è "Muovendosi verso la giusta direzione", che intende evidenziare il ruolo della pianificazione integrata per la realizzazione di un'efficace sistema di mobilità sostenibile in ambito urbano.

I Piani di mobilità urbana sostenibile PGUS sono lo strumento per definire un sistema di misure correlate in grado di soddisfare le esigenze dell'utenza e delle imprese, migliorando nel contempo la qualità ambientale.

La Commissione Europea nel 2009 ha adottato il Piano d'azione sulla mobilità urbana, a sostegno delle autorità locali per sviluppare il PGUS. Sul sito www.mobilityplans.eu sono disponibili le linee guida della Commissione Europea per sviluppare il PGUS, mentre sul sito ufficiale EMW sono riportate le Best Practice Guide di EMW 2012 e i casi studio attuati da alcune città europee durante il 2011.

Il Ministero dell'Ambiente aderisce anche quest'anno alla Settimana europea condividendone gli obiettivi, svolgendo un ruolo di coordinamento nazionale e supporto di iniziative ed eventi promossi dai Comuni e associazioni e invitando i cittadini a partecipare all'iniziativa.

La Settimana rappresenta un'occasione per le istituzioni, le organizzazioni e le associazioni di tutta Europa per promuovere i propri obiettivi volti ad incrementare la mobilità sostenibile e la qualità della vita, per condividere i diversi punti di vista e promuovere una diversa cultura del muoversi, per accrescere sempre più la consapevolezza nei cittadini e cambiarne le abitudini. E' una opportunità per tutti i Comuni partecipanti per dimostrare quanto i temi ambientali li riguardino.

Per informazioni e adesioni alla Settimana Europea della Mobilità: www.mobilityweek.eu

Pubblicato in IN EVIDENZA
Una pista ciclabile di oltre 20 km sarà a disposizione di cittadine e cittadini che amano la bicicletta. Un percorso che si snoderà da Bagnoli fino a Piazza Garibaldi e che ha un costo complessivo per l'Amministrazione di circa un milione e 200mila euro. La mobilita sostenibile è uno degli obiettivi del Comune di Napoli.

Il progetto, appaltato nella scorsa primavera, quello della ztl ed il potenziamento del servizio di trasporto pubblico fanno parte di un disegno preciso che ha come obiettivo la creazione, anche attraverso successivi interventi, una rete della mobilità sostenibile in città, integrando le diverse tipologie di trasporto pubblico (metropolitane, funicolari, tram), favorendo così chi utilizza la bicicletta per spostarsi in città, consentendo il cosiddetto trasporto intermodale per agevolare attraversamenti e connessioni su scala urbana.

In questa prospettiva è stato riesaminato l'intero tracciato, apportando modifiche con un effettivo miglioramento della fruibilità, incrementando inoltre i livelli di sicurezza in vista di un uso più incentivato della mobilità ciclistica da parte di tutti i cittadini.

Presto, sul sito del Comune di Napoli, verrà pubblicato un bando pubblico che permetterà a writers e giovani studenti di scegliere il nome del percorso ciclabile e caratterizzare alcune aree di sosta del tracciato con i murales. Il tema centrale sarà la mobilità sostenibile.

Fonte: Comune di Napoli

Pubblicato in IN EVIDENZA
Giovedì, 14 Giugno 2012 08:46

Mobilita' sostenibile per il VCO


Il tema della mobilità sostenibile ha strettamente a che fare con la nostra mission, fornire soluzioni energeticamente efficienti. E’ quindi con grande soddisfazione che possiamo annunciare che il nostro progetto SPIKE (acronimo di Space, Time, Bike with Green Solar) è stato finanziato dal Piano Operativo Regionale del Piemonte in quanto ritenuto fortemente innovativo.Il progetto nasce nel Polo di Innovazione “ Impiantistica Sistemi e Componentistica per le Energie Rinnovabili”, coordinato dal Tecnoparco del Lago Maggiore, e vede oltre alla nostra azienda partner molto qualificati come Gebi Sistemi S.R.L., Idea Plast, T&T Elettronica S.R.L..Obiettivo della prima edizione del progetto SPIKE è quello di mettere a punto, sperimentare e collaudare un modello flessibile e replicabile di sistema territoriale di eco-trasporto a pedalata assistita. Il Progetto SPIKE si propone di progettare e sperimentare un modello adattabile e replicabile per contribuire sia allo snellimento del trasporto territoriale, sia al miglioramento della sua sostenibilità; il progetto si riferisce in particolare a problemi di mobilità connessi con l’offerta turistica, l’offerta formativa, le attività lavorative. La prima realizzazione, consistente in un prototipo che interesserà il territorio del VCO, prevede infatti di interagire con strutture e organizzazioni turistiche, scolastiche, aziendali, del pubblico impiego, allo scopo di individuare con precisione alcuni “profili degli spostamenti spazio-temporali” di:• turisti, con particolare riferimento alla mobilità sul territorio a partire da una località di riferimento,• studenti, con particolare riferimento agli spostamenti medio piccoli per raggiungere le sedi scolastiche,• lavoratori, con particolare riferimento alle categorie con orari prestabiliti e di organizzare in conseguenza dei servizi specificamente dedicati a tali strutture e organizzazioni.L’adattabilità e la replicabilità del modello consentiranno sia di modularlo anche per altre categorie di fruitori dello stesso territorio, sia di riorganizzarlo per territori con caratteristiche e vocazioni diverse. 
Comunicato stampa
Baboo divisione energia di ARTE’ REAL ESTATE srl Via IV Novembre 37 – 28887 Omegna (VB) 

T. 0323 63934 F. 0323 644140

http://www.baboo.eu

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in IN EVIDENZA
Giovedì, 31 Maggio 2012 08:46

Biciclettata Adriatica

Il Coordinamento Piste Ciclabili Abruzzo Teramano, le associazioni Pescarabici, WWF, Legambiente, Exclamé!, Buendia, Croce Rossa Italiana e Italia Nostra, i comuni di Pineto, Giulianova e San Benedetto del Tronto e l'Area Marina Protetta Torre di Cerrano oranizzano per il 2 giugno 2011 l'evento "Biciclettata Adriatica. Sul Corridoio Verde per una mobilità sostenibile", una ciclostaffetta lungo il litorale adriatico con due itinerari distinti: il primo con partenza da nord dal Comune di S. Benedetto del Tronto (AP), e il secondo, con partenza da sud dal Comune di Francavilla al Mare (CH), con arrivo presso Villa Filiani, nel comune di Pineto (TE). La ciclostaffetta toccherà, oltre ai suddetti comuni, i territori delle Province di Ascoli Piceno, Teramo, Pescara e Chieti e dei Comuni di San Benedetto del Tronto, Porto d'Ascoli, Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Silvi, Montesilvano, Città Sant’Angelo, Pescara. Scopo della manifestazione è quello di evidenziare e di far conoscere il percorso della Ciclovia Adriatica (itinerario N° 6 della rete Bicitalia, che partendo da Santa Maria di Leuca, attraverserà la costa abruzzese per giungere sino a Ravenna), e di sensibilizzare la popolazione e gli Amministratori per arrivare quanto prima alla creazione di un percorso ciclo-pedonale lungo la costa adriatica abruzzese. Le amministrazioni interessate hanno già, in parte, realizzato percorsi ciclabili ma è necessario completare il “corridoio verde adriatico” e mettere in atto serie politiche per favorire la mobilità ciclistica urbana ed extraurbana.

Maggiori informazioni

www.abruzzoinbici.it

www.pescarabici.org

Scarica il manifesto/programma

http://www.regione.abruzzo.it

 

Pubblicato in IN EVIDENZA

Dopo la consegna delle bici pieghevoli agli studenti, il progetto Cicloattivi@Università dell’Assessorato alle Infrastrutture strategiche  Mobilità  della Regione Puglia si impegna a realizzare le condizioni per aumentare l’affezione dei pugliesi verso la bicicletta e promuoverne l’utilizzo in ambito sia urbano che extraurbano per incrementare la mobilità ciclistica e tutelare gli utenti deboli della strada. La curiosa intervista a cui ha partecipato Nichi Vendola nasce dall’idea del giornalista Maurizio Guagnetti, che pedalando per l’Italia, sta conducendo un’inchiesta intitolata “Storie sensibili dell’Italia che si muove”, che raccoglie nel suo sito, RadioBici 020. La cifra, che di primo acchito, sembra la stilizzazione di un ciclista, sta ad indicare l’unione tra impatto zero ed il web 2.0 . Vari gli ospiti, come anche le tematiche affrontate lungo questi 1984 km di interviste, tutte però unite dalla domanda-fil rouge  ”Che futuro immaginate in questo Paese?“. La bicinchiesta ha fatto un salto anche  in Puglia e Guagnetti ha per l’appunto intervistato il  Governatore Vendola , che ha spiegato come l’amministrazione regionale pugliese in questi anni si stia molto attivando per creare valide alternative all’uso dell’auto privata, cercando, al contempo, di diffondere la cultura del trasporto su due ruote o a piedi.

Fonte: http://tournelsud.wordpress.com

Pubblicato in IN EVIDENZA

Tuttobike

Tutto quello che serve agli appassionati delle due ruote, punti vendita, assistenza, riparazioni e abbigliamento.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti!


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie e la scomparsa di questo banner.