Visualizza articoli per tag: torino

Mercoledì, 29 Maggio 2013 08:23

Torino. Ciclopedalata di esplorazione storico

Un percorso ciclabile alla scoperta dei luoghi che nel corso del Novecento furono i principali fulcri della produzione (la ditta Frejus e Gios e l’azienda Benotto) e dell'utilizzo della bicicletta (il velodromo Umberto I e il Motovelodromo Fausto Coppi), all'interno della città di Torino. L'itinerario ha una duplice valenza: quella formativa, che concerne le informazioni storiche ed architettoniche dei protagonisti della mobilità sostenibile in città, e quella di sensibilizzazione al riguardo. Organizzata da Muovi Equilibri e Bike Pride in collaborazione con il Collettivo PianoTerra formato da studenti di Design e Architettura del Politecnico. Venite a scoprire in sella alle due ruote i luoghi della produzione industriale e della cultura della bicicletta nella città Sabauda. La pedalata è parte del Festival dell'Architettura in Città 201

Partecipazione gratuita, iscrizione obbligatoria Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. È possibile partecipare con la propria bicicletta o con quelle messe a disposizione dall’associazione dalla Città di Torino (max 20 bici). La ciclopedalata è prevista per sabato 1 giugno.

Si parte da corso Castelfidardo 22, Torino, sede dell’ Associazione Muoviequilibri – Associazione Bike Pride, Collettivo studenti Piano Terra, alle ore 15.00

Fonte: architetturaincitta.oato.it

Pubblicato in IN EVIDENZA
Lunedì, 27 Maggio 2013 09:35

Bike Pride Torino 2013: Che Spettacolo!

Migliaia di ciclisti, piccoli e grandi, hanno partecipato alla pedalata di otto chilometri nel cuore della citta' torinese, dal parco del Valentino al nuovo Parco Dora, per chiedere all'amministrazione una mobilita' ''nuova e intelligente''. La giornata dell'orgoglio ciclista e' stata inserita negli Smart City Days di Torino ed e' stata estesa a decine di movimenti ecologisti, di legambinete e associazioni del territorio. Alla manifestazione ha partecipato anche una delegazione di VenTo, il progetto del Politecnico di Milano di creare una pista cicloturistica lunga da Torino a Venezia.

Il corteo a pedali è partito alle ore 15.30 da Viale Virgilio (Parco del Valentino) per attraversare la città e giungere verso le 17 al Parco Dora. Presso il parco situato nelle vicinanze del centro città si sono ritrovati i proprietari di biciclette e di mezzi di trasporto ecologici di ogni forma e colore.

All'arrivo, oltre alla musica e al divertimento, si attendeva la partecipazione del Sindaco di Torino, al fine di fare il punto sulla mobilità ciclabile, sulla sicurezza stradale e sulla tutela dell'ambiente. Bike Pride non è soltanto un momento di festa, ma anche un'occasione per proporre cambiamenti positivi per la città.

Tra le novità per Torino vi è la decisione da parte dell'Amministrazione Comunale di dotarsi di un piano organico per la mobilità ciclistica e cittadina, denominato "BiciPlan" e basato sulla volontà di porre in essere interventi che possano creare le condizioni per la crescita in piena sicurezza del numero dei ciclisti urbani dall'attuale 3,14% al 20% entro il 2020.

Pubblicato in IN EVIDENZA
Giovedì, 16 Maggio 2013 09:10

Domenica 26 maggio: Bike Pride Torino

L’onda #salvaiciclisti non si ferma. Domenica 26 maggio 2013 a Torino scende in strada la terza edizione del Bike Pride. La grandissima partecipazione alle due precedenti edizioni ha sancito un momento di non ritorno per Torino.
Mobilità sostenibile, sicurezza stradale, qualità della vita e ridistribuzione degli spazi a favore della ciclo-pedonalità sono istanze che non possono più essere ignorate o sottovalutate. Richieste che negli ultimi mesi sono state riprese a livello nazionale e ribadite dalla campagna #salvaiciclisti. Istanze che sono state riprese a livello nazionale dalla campagna #salvaiciclisti, nata per evidenziare il tragico primato di decessi delle utenze vulnerabili della strada: 9600 morti e 240.000 feriti in soli 10 anni, solo in Italia.
Per questa ragione, quest'anno il Bike Pride sarà la continuazione ideale della manifestazione #salvaiciclisti, che ha portato a Roma lo scorso 28 aprile più di 50.000 persone. Per rendere fattivo l’impegno assunto dalla Città con l’adesione a #salvaiciclisti, gli organizzatori del Bike Pride hanno presentato una richiesta formale al sindaco Piero Fassino per individuare, in accordo con le associazioni, almeno 10 incroci cittadini attualmente non ciclabili e potenzialmente pericolosi e di studiare gli interventi necessari per metterli in sicurezza. Il serpentone di 9 chilometri d’orgogliosa parata partirà dal parco del Valentino alle ore 15 per arrivare in piazza Castello.
Nelle due edizioni precedenti, più di 20.000 cittadini hanno inondato la città di biciclette e altri mezzi ecologici.
Pubblicato in IN EVIDENZA
Martedì, 21 Maggio 2013 08:38

Torino in bicicletta

Tra le grandi città italiane Torino è quella che più facilmente si percorre in bicicletta perché è per la maggior parte in pianura e per l'agile tracciato delle piste ciclabili (ad oggi circa 175 Km). Se puntiamo un compasso su Piazza Castello ci rendiamo conto che la distanza di 5 km copre almeno il 70% della città.

Il posteggio della bici è facilitato dalle numerose rastrelliere installate dalla Città nelle strade e nei parchi. Inoltre, è possibile parcheggiare la bicicletta nel cortile condominiale della propria casa o dello stabile presso cui si lavora.

E dal giugno 2010 è attivo [TO]Bike, il servizio di biciclette condivise a prelievo automatizzato (bike sharing) della Città di Torino. Una bicicletta sempre a disposizione per spostarsi in città in modo comodo, veloce e divertente, pulito e salutare.
Pensato per gli spostamenti brevi, il bike sharing rappresenta la forma di spostamento urbano più conveniente perché si risparmiano tempo e denaro, si guadagna in salute e si rispetta l'ambiente.
Grazie alla tessera elettronica i torinesi potranno usare la bicicletta tutti i giorni evitando il traffico ed i problemi di parcheggio.

Per maggiori informazioni

Ufficio Iniziative Ambientali - Via Padova, 29 – Tel. 011.4420177/20119 - Fax 011 - 4426560

InformAmbiente – Numero Verde 800-018235

(gratuito solo per chiamate da rete fissa)

tel. 011 4420165 (per chi chiama da cellulare) - orario: dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle ore 12,30

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: www.comune.torino.it

Pubblicato in IN EVIDENZA

Si rinnova domenica 12 maggio 2013, giornata nazionale della bicicletta, l’appuntamento con l’edizione 2013 di Bimbimbici, manifestazione promossa dalla Federazione Italiana Amici della Bicicletta (FIAB), giunta alla 14° edizione, a cui parteciperanno oltre 245 città in tutta Italia, tra cui anche la città di Torino.

Bimbimbici è una pedalata in sicurezza con lo scopo di incentivare la mobilità sostenibile e di impossessarsi per un giorno delle vie cittadine sempre più spesso occupate da automobili e smog.

Sul sito ufficiale www.bimbimbici.it, nella sezione CITTÀ ADERENTI 2013, sono già disponibili, suddivisi per regione, i primi programmi locali con tutte le indicazioni di percorso, gli orari e le eventuali attività collaterali organizzate prima o dopo la pedalata.

La manifestazione parte dal Parco Ruffini e si arriverà alla SMAT del Parco Le Vallere. La pedalata, è aperta alle scuole d’infanzia: ultimo anno; alle scuole primarie: tutte le classi e alle scuole medie: classi prime. I bambini con le biciclette a rotelle potranno trovarsi alle ore 10,15 sulla pista ciclabile del Po di fronte al museo dell’automobile (sarà presente un incaricato della FIAB ad accoglierli) per raggiungere la meta con gli altri partecipanti.

Ricordiamo che ogni bambino partecipante deve essere munito di apposito casco che dovrà essere opportunamente indossato.

Programma della manifestazione

ore 9.00 Ritrovo partecipanti al Parco Ruffini, registrazione partecipanti ed ultime iscrizioni

ore 9.30 Partenza dal Parco e raggiungimento del centro SMAT Vallere

ore 10.45 Arrivo in SMAT, visita all’impianto e sosta con piccolo ristoro

ore 13.00 Pranzo al sacco a cura dei partecipanti, giochi ed animazione

ore 16.00 Ritorno dal Centro SMAT per il Parco Ruffini

Per ulteriori informazioni sulle adesioni rivolgersi a:

Pietrangelo Senis    339/2930672   e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Luciano Costelli    339/7721765  e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Renato Stroppiana    339/3418844  e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: bici & dintorni FIAB Torino

http://www.biciedintorni.it/wordpress/

Pubblicato in IN EVIDENZA

Non è raro che in città vengano rubate delle biciclette. Queste che fine fanno? Molte vengono rivendute sottobanco, spesso dagli stessi ladri, altre volte vengono abbandonate, quasi come se si trattasse di un gioco. Il presente elenco riassume le biciclette marchiate per le quali i proprietari hanno denunciato il furto; se state acquistando una bicicletta usata fate attenzione che non rientri nel presente elenco perché è una bici rubata per la quale è stata presentata una regolare denuncia alle forze dell'ordine. Quando acquistate una bicicletta usata verificate se sul telaio è inciso un codice del tipo TO 111111 XIN, se presente chi vi sta vendendo o regalando il mezzo deve consegnarvi la tessera di identificazione del mezzo come quella sottostante, se ciò non accade la bicicletta potrebbe essere rubata. Il retro della tessera contiene i dati del ciclo (marca, colore, modello) e il codice di marchiatura. In caso di furto della bicicletta è possibile consultare le banche dati degli oggetti rinvenuti dalla Polizia di Stato (categoria varie), dai Carabinieri (categoria varie/sport) e dal Comune di Torino; segnaliamo inoltre il sito ruBBici.it in cui si può segnalare il furto della bicicletta, il ritrovamento ed eventuali "bici sospette".

Scarica l'elenco delle biciclette rubate

Fonte: Comune di Torino

Pubblicato in IN EVIDENZA
Lunedì, 22 Aprile 2013 13:53

Torino Bike Pride 2013: al via i preparativi

Per festeggiare la nascita dell'Associazione Bike Pride e lanciare il prossimo "Bike Pride Torino 2013", l'associazione Checchi Point in via Antonio Checchi 19, sabato 20 aprile, ha organizzato una festa di autofinanziamento, dal titolo Non solo aperitivo.

La festa al Cecchi Point è stato un momento di improvvisazione teatrale, un'asta di biciclette e ciclo-oggettistica, una rassegna fotografica by reflex tribe, una serie di concerti di musica popolare e un dj set finale.

Insomma un’interessante iniziativa per conoscere l’associazione, nata con la visione e l'obiettivo di trasformare la città di Torino in un luogo più sano e vivibile, per rendere possibile ad ogni torinese la scelta dell’utilizzo della bicicletta consapevolmente ed in sicurezza. Obiettivi da realizzare attraverso attività di lobby su tutti i livelli del decision-making, basando l'attività su dati evidenti e oggettivi. Incoraggiando l'utilizzo della bicicletta rispetto al trasporto motorizzato, potranno essere promossi i benefici economici della mobilità ciclabile, le migliorie sulle condizioni di salute della popolazione, l’incremento della sicurezza stradale, la riduzione della congestione stradale, delle emissioni di CO2 e dell'inquinamento atmosferico, prime e dirette conseguenze di un sempre più largo utilizzo delle due ruote. "Continuerà ad essere un interlocutore dell'amministrazione, anche critico, ma sempre in un'ottica propositiva per tutte le tematiche inerenti la ciclabilità, la sicurezza stradale e le problematiche ambientali" commenta il neo presidente Fabio Zanchetta. Sopratttutto per quel che riguarda il Bike Pride.

L’evento dello scorso anno rappresentava il culmine della campagna #salvaiciclisti, nata proprio nel 2012, con l’obiettivo di chiedere alle amministrazioni pubbliche nazionali e locali degli interventi mirati all’aumento della sicurezza dei ciclisti sulle strade italiane (solo in Italia, si possono contare 9.600 morti e 240.000 feriti in 10 anni): la campagna ha avuto molto seguito ed è riuscita a delineare alcune possibili soluzioni. Nelle tre edizioni precedenti, più di 20.000 cittadini hanno inondato la città di biciclette e altri mezzi ecologici. La grandissima partecipazione ha sancito un momento di non ritorno per le città: mobilità sostenibile, sicurezza stradale, ridistribuzione degli spazi a favore della ciclo-pedonalità, qualità della vita, sono istanze che non possono più essere ignorate o sottovalutate. Istanze che negli ultimi mesi sono state riprese a livello nazionale e ribadite dalla campagna #salvaiciclisti (cui la Citta di Torino ha formalmente aderito), La bicicletta in città, come ci insegna gran parte d'Europa, è sinonimo di civilità, di sostenibilità, di sicurezza stradale e di vivibilità e vogliamo ribadirlo con una parata d'orgoglio a due ruote.

Fonte http://www.bikepride.it

Pubblicato in IN EVIDENZA
Lunedì, 22 Aprile 2013 12:16

Associazione Bike Pride

L'associazione Bike Pride è l'associazione referente responsabile dell'organizzazione dell'evento. L'associazione segue gli obiettivi concreti del Bike Pride, ad ideare e scrivere proposte e progetti per la ciclabilità, per la sicurezza stradale e per la sostenibilità ambientale.

Mail generale, uffico stampa: Elisa Gallo /  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tenta di tenere le fila +39 3391396270 Fabio Zanchetta //  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Organizzazione evento +39 3491237209 Vittorio Bianco /  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. //  Cristina Cozzani /   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pungola l'amministrazione sulle questioni politiche : Beppe Piras //   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sede: Cecchi Point, via Antonio Cecchi 19 - 16129 Torino

Pubblicato in TORINO
Lunedì, 22 Aprile 2013 11:53

EWtech S.r.L

S-trike innovazioni per la mobilita' ecologica, biciclette, tricicli e veicoli ecologici a pedalata assistita elettricamente.


Strada Falconieri,49 10133 Torino, Italy
Tel. 0039 011 6612561
Fax. 0039 011 6612561
e-mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sito EWtech S.r.L

Pubblicato in PUNTI VENDITA
Lunedì, 22 Aprile 2013 11:49

LA NUOVA BOTTEGA DELLA BICICLETTA

Dal 1927 La Nuova Bottega di Pietrosanto si occupa di biciclette per bambini, cyclette, attrezzature fitness, vendita biciclette da corsa, city bike, mountain bike. Riparazione specializzata in biciclette d'epoca. Marchi trattati

Corso Regina Margherita, 15 10124 Torino (TO)
tel: 011-8177578

e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
URL: www.paginegialle.it/lanuovabottega

Pubblicato in CICLOFFICINE POPOLARI

Legenda difficoltà bici da corsa

  • Legenda difficoltà BICI DA CORSA
    Legenda difficoltà BICI DA CORSA

    Difficoltà: La valutazione della difficoltà dei percorsi in bici da corsa prende in considerazione la lunghezza e il dislivello del percorso.

Scala cicloturismo in MTB

Legenda difficoltà trial

  • Legenda difficoltà TRIAL
    Legenda difficoltà TRIAL

    Singletrail-Skala: comprende sei gradi di difficoltà che vanno da S0 fino a S5 e valuta esclusivamente le difficoltà tecniche che riguardano un sentiero, sia esso pianeggiante, in salita o in discesa.

Tuttobike

Tutto quello che serve agli appassionati delle due ruote, punti vendita, assistenza, riparazioni e abbigliamento.