Giovedì, 23 Febbraio 2012 13:03

L’Agriturismo Al pra' di muriet

Vota questo articolo
(0 Voti)

Agriturismo Al prà di muriet nasce nel 2005 con la ristrutturazione di una vecchia baita situata ai piedi del Rocciamelone (3538mt. Santuario più alto d’Europa)immersa nel verde della Val Cenischia piccola appendice della più famosa Valle Susa.
A 2 km. da Susa e a 50 km da Torino offre ai suoi visitatori la possibilità di trascorrere soggiorni appaganti a stretto contatto con la semplice e rilassante vita di campagna originaria di questi luoghi.E’ anche sito di importanti partenze quali il sentiero del GTA(grande traversata delle alpi)o per chi ama la bicicletta la nuovissima Via verde Valsusa o la Ciclostrada Valle Susa.
Effettuando poi delle brevi traserte vi attendono infinità di trekking,vie ferrate,forti, fortini,mura e abbazie(Novalesa) di importanza storica ed in inverno per gli amanti dello sci la famosa Via Lattea sito delle recenti Olimpiadi Torino 2006.

  • Attività e Luoghi d'interesse

Possibilità di lavorare nell'orto e di accudire gli animali

noleggio MTB, Calcetto, Pallavolo, escursioni, piscina nelle vicinanze

Numerose Vie ferrate e vie di Arrampicata Sportiva

Abbazia di Novalesa a 5km

Cascate di Novalesa

Arena romana a Susa a 2km

Fortificazione II Guerra Mondiale al colle del Moncenisio

Festa Padronale il 2 Febbraio e il 13 Giugno

Rievocazione storica all'Assietta terza Domenica di luglio

Comprensorio sciistico della Via Lattea a 20 minuti d'auto

organizziamo passeggiate con pernottamento da noi e gite in quota nei nostri paraggi

  • sito internet
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • telefono: 0122-32228

sede: Agriturismo al Pra dij Muriet Fraz. Berno,5 10050 Venaus. Torino

Lunedì, 19 Settembre 2011 11:50

Rifugio Alpetto

Vota questo articolo
(0 Voti)

Di proprietà del Comune di 0ncino e del CAI sezione di Cavour, sorge nei pressi del lago dell’Alpetto, accanto all’edificio storico del 1866, primo rifugio del Club Alpino Italiano.

  • Fonte rifugioalpetto.it
Lunedì, 19 Settembre 2011 11:47

Il rifugio Mongioie

Vota questo articolo
(0 Voti)

Posto nel grande pianoro (Pian Rosso,) sopra l'abitato di Viozene, il Rifugio Mongioie è punto di partenza ideale per escursioni in alta quota.
Il massiccio del Mongioie (mt 2630) degrada verso il rifugio con formazioni calcaree spettacolari alte fino a 350 mt dove poter arrampicare su roccia bellissima.

Lunedì, 19 Settembre 2011 11:43

Il rifugio madonna della neve

Vota questo articolo
(0 Voti)

Aperto nel 1994, è posizionato quasi al centro topografico del sistema montuoso che costituisce il grande catino dell'alta valle Cervo. E' adagiato su due selle (le Selle di Rosazza), e affacciato sul torrente Cervo e sui comuni di Rosazza e Piedicavallo. E' in quella posizione fin dal 1840, ultimo baluardo di un lembo di terra che nasce, a monte, dalla Punta della Gragliasca (2412 m. s.l.m.).

Lunedì, 19 Settembre 2011 11:41

Baita Gimont

Vota questo articolo
(0 Voti)

La Baita Gimont è lo storico rifugio alpino della zona, posto a 2035 m di quota che prende il nome dall'omonimo vallone in cui è situato; sorto quando ancora non esisteva l'area sciabile, oggi si ritrova nel cuore del comprensorio della Via Lattea, Monti della Luna, Monginevro.
Lo spettacolare panorama sul monte Chaberton è di imparagonabile bellezza, grazie all'ottima esposizione e alla varietà dell'ambiente innevato o verdeggiante. Nelle giornate di bel tempo si possono apprezzare i caldi raggi del sole seduti o sdraiati nell'ampio spazio esterno. L'accoglienza degli ospiti è semplice e confortevole e offre una cucina genuina e curata a base di prodotti locali.

Lunedì, 19 Settembre 2011 11:39

Il Rifugio Selleries

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il rifugio è situato all'alpeggio Selleries nel Comune di Roure, ed è punto di partenza per numerose escursioni nel Parco Orsiera-Rocciavrè.E' possibile raggiungerlo a piedi, in bici o in auto dalla conca di Pracatinat, partendo dalla SS 23 nei pressi della località Depot, poco dopo Villaretto in Val Chisone.

Lunedì, 19 Settembre 2011 11:33

Il Rifugio Levi-Molinari

Vota questo articolo
(0 Voti)
Il Rifugio Levi-Molinari si trova in Piemonte a circa 80 Km. da Torino, in alta Val di Susa.
Fa parte del Comune di Exilles – Località Grange della Valle – ed è a 1850 m di quota.
E’ posto nella conca del Galambra che si apre solare ed insospettata al visitatore che ha appena lasciato la valle di Susa proprio nel punto più stretto e selvaggio, dominata dalle grandi pareti del Niblè (3365 m) e dell’Ambin (3264 m) che ancora nascondono gli ultimi ghiacciai, in un posto “magico” all’interno di una Riserva a protezione integrale dove non sarà difficile scoprire la straordinaria varietà di animali che popolano le nostre Alpi (stambecchi, cervi, camosci, lupi, aquile, gipeto, marmotte….).
I dintorni offrono escursioni  adatte sia a i neofiti della montagna che agli alpinisti esperti e  il laghetto , il quieto ruscello  e il grande prato che si apre davanti al del Rifugio regaleranno momenti di relax  e di gioco a grandi e bambini.
Vota questo articolo
(0 Voti)

La Certosa di Banda. Abbandonata verso la metà del 1600 con il trasferimento dei monaci presso la nuova Certosa di Collegno. Rimane la chiesa del XIII secolo con campanile e parti del chiostro, il tutto inglobato nel corso dei secoli da abitazioni private.
La Certosa di Montebenedetto. Abbandonata alla fine del 1400 a seguito di una serie di disastrose alluvioni e smottamenti e ridotta per lungo tempo ad edificio adibito ad attività silvo-pastorali, la chiesa è stata recentemente restaurata e aperta al pubblico.

Lunedì, 19 Settembre 2011 11:08

Mondovi' (Rifugio) da Rastell

Vota questo articolo
(0 Voti)

Da Rastello si seguono le indicazioni per il rifugio Mondovì, la strada è praticamente una sola ed è quasi impossibile sbagliare( seguite sempre la strada principale).

Lunedì, 19 Settembre 2011 11:05

Rifugio Salvin

Vota questo articolo
(0 Voti)

l'itinerario presenta una consistente parte su sentiero non ciclabile che sara' sicuramente poco apprezzata da quei biker che amano solo ed esclusivamente pedalare. In tal caso, basta limitare l'escursione al Rifugio e rientrare seguendo la medesima strada della salita. Cosi' facendo, nonostante un leggero incremento della lunghezza e del dislivello (22,84 Km complessivi - 860 metri totali) si riduce decisamente la difficolta' (B.C.).

Articoli più recenti

  • B-Valley
    B-Valley Il bike-sharing arriva nella valli di Lanzo!Ultimamente si parla molto di mobilità sostenibile, di inquinamento e di…
  • La prima pedalata non si scorda mai
    La prima pedalata non si scorda mai Abbandonando la suddivisione tra passato, presente e futuro, notiamo qualcosa di istintivo, nel fascino della bicicletta.
  • La bici d’inverno
    La bici d’inverno Gli amanti della bicicletta vorrebbero organizzare escursioni su due ruote anche d’inverno, bisogna però avere un abbigliamento…

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti!


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie e la scomparsa di questo banner.
Leggi l'informativa estesa Accetta Rifiuta