Mercoledì, 24 Gennaio 2018 15:36

Pedalare immersi nel verde da Moncalieri a Settimo Torinese

Vota questo articolo
(0 Voti)

Scheda tecnica percorso
Lunghezza percorso: 22 km
Tipologia: itinerario su pianura, sterrato e asfalto
Difficoltà: facile
Località di partenza: Moncalieri
Località d’arrivo: Settimo Torinese
Località attraversate: Moncalieri, Torino, San Mauro Torinese, Settimo Torinese.

Introduzione: Il percorso ciclistico, immerso nel verde dei parchi: Le Vallere, Valentino e Meisino; separato dal traffico cittadino è interessante sia dal punto di vista paesaggistico, ambientale e storico. È un viaggio che corre lungo il Po dove frequenti sono gli incontri con aironi, anatre ed uccelli migratori, ma non solo è anche un percorso tra l’architettura e la storia che hanno reso grande Torino, la città dei Savoia.

Descrizione:  L’inizio dell’itinerario ha come sede di partenza Piazza Caduti per la Libertà di Moncalieri, sul cui lato settentrionale è possibile ammirare l’arco della monumentale Porta Navina. Da qui si prende la pista ciclabile in direzione Ponte Vecchio sul Po. Superato il ponte si può girare a destra seguendo la sponda del fiume ed immergendosi nel verde del Parco Le Vallere. Si percorre l’intero parco Le Vallere in direzione nord fino a raggiungere il Sangone, attraversata la passerella inizia la lunga pista ciclo-pedonale che conduce fino al Parco del Valentino. La strada ciclo-pedonale si restringe, per superare, costeggiandolo, il Borgo Medievale. Prestare attenzione ai pedoni. L’itinerario risale leggermente, sempre su asfalto, passando tra il Castello del Valentino a sinistra e un circolo di canottieri a destra. Tenendo sempre la destra ad ogni bivio e non allontanandosi dal Po, si giunge all’Arco dell’Artiglieria. Usciti dal Valentino e superato il Ponte Umberto I si scende verso i Murazzi sulla stradina a cubetti di porfido. Si percorre in direzione nord tutto il tratto asfaltato dei Murazzi, Al termine si sale su Piazza Vittorio Veneto, si attraversa la Via Po all’altezza del Ponte Vittorio Emanuele I, che si percorre per intero in direzione della Chiesa della Gran Madre, portandosi in questo modo sulla sponda opposta del fiume. Al termine del Ponte Vittorio Emanuele I, girare a sinistra e prendere il vialetto in asfalto che porta al controviale ciclo-pedonale di corso Casale. Proseguire sulla pista ciclopedonale sterrata fino a raggiungere il ponte Regina Margherita. Questo viottolo, che costeggia a sinistra il Po e a destra il Corso Casale, conduce fino al Ponte di Sassi. Percorsa questa stradina in terra battuta, si arriva all’angolo sudovest del cimitero del quartiere Sassi, si costeggia sulla destra un vecchio edificio industriale e proseguendo lungo il Galoppatoio Militare ci si addentra nel Parco del Meisino. Dal termine del parco del Meisino il percorso continua su una bellissima pista ciclabile asfaltata e con parapetto sul lato verso la riva del Po. Giunti alla rotatoria nei pressi dell’inizio del tunnel automobilistico a S. Mauro, Si transita quindi su un sentierino in cemento largo 50 cm e si attraversa un giardino. Si attraversa il bel Ponte Vecchio di San Mauro, riservato a biciclette e pedoni, prestando attenzione alle auto al termine del ponte, dove si trova la rotatoria stradale. Percorrere Via Italia. Appena dopo una leggera curva a sinistra, la prima via a destra è via Settimo che vi condurrà alla destinazione finale.

Fonte: www.parcopotorinese.it

Letto 561 volte

Potrebbero interessarti anche

  • La bici d’inverno

    Gli amanti della bicicletta vorrebbero organizzare escursioni su due ruote anche d’inverno, bisogna però avere un abbigliamento adeguato per evitare che il freddo rovini le nostre passioni.

  • Gli enti di previdenza sociale italiani sostengono la bicicletta

    Inps e Inail i due enti di previdenza sociale italiani hanno annunciato alcune novità per la riduzione delle emissioni inquinanti, incentivando l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano. L’Inps nel corso del 2018 ha deciso di puntare sul verde per quanto riguarda la propria mobilità. 

  • Bici in Treno

    La Commissione Trasporti e Turismo del Parlamento Europeo, ha approvato una bozza di regolamento per rendere obbligatoria la presenza di almeno otto posti per biciclette sui treni europei.

Legenda difficoltà bici da corsa

  • Legenda difficoltà BICI DA CORSA
    Legenda difficoltà BICI DA CORSA

    Difficoltà: La valutazione della difficoltà dei percorsi in bici da corsa prende in considerazione la lunghezza e il dislivello del percorso.

Scala cicloturismo in MTB

Legenda difficoltà trial

  • Legenda difficoltà TRIAL
    Legenda difficoltà TRIAL

    Singletrail-Skala: comprende sei gradi di difficoltà che vanno da S0 fino a S5 e valuta esclusivamente le difficoltà tecniche che riguardano un sentiero, sia esso pianeggiante, in salita o in discesa.

Tuttobike

Tutto quello che serve agli appassionati delle due ruote, punti vendita, assistenza, riparazioni e abbigliamento.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti!


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie e la scomparsa di questo banner.
Leggi l'informativa estesa Accetta Rifiuta