Con l’avvicinarsi delle belle giornate miti della primavera, molti appassionati della bici (sportivi e non), iniziano ad utilizzare con più frequenza le due ruote, magari organizzando delle lunghe pedalate, viaggi cicloturistici e allenamenti per preparare una gara.

Importante prima di montare in sella è un’adeguata e corretta alimentazione e questa varia in base al tempo dell’utilizzo della bicicletta. Bisogna programmare uno o più rifornimenti di energia quando il tempe che ci aspetta in sella si aggira o supera le due ore. Andare in bicicletta, sia a livello agonistico sia alla semplice scampagnata in pianura, deve essere un piacere e per non renderla una situazione pesante è necessario prestare attenzione all’alimentazione, sempre ricordandosi di porre attenzione allo spreco alimentare, da tenersi prima, durante e dopo la pedalata sulle due ruote.
Andare a lungo in bici richiede un grosso dispendio di energia e per questo motivo, in vista dell’attività, è necessario fornire il corpo dalle necessarie fonti di energia. È consigliato consumare i pasti almeno 2-3 ore prima dall’inizio dello sforzo, mangiando nelle giuste quantità pasta, riso e cereali che sono ricchi di carboidrati complessi, preziosi alleati per affrontare la fatica prevista. Se la giornata prevede una gita in bici bisogna cominciare a bere fin dalla prima colazione e effettuando una sostanziosa colazione facilmente digeribile come ad esempio: succo di frutta, pane e marmellata, un buon thè e banane ricche di potassio e sali minerali.
Durante la pedalata, ovviamente se si parla di ore, è necessaria compensare i liquidi persi con la sudorazione bevendo molto, per reintegrare in un colpo solo acqua e sali minerali. “Il recupero dei liquidi sarà la vera benzina per il vostro motore”. Se lo sforzo è prolungato nel tempo non sarebbe sbagliato aggiungere zuccheri come: frutta, succhi di frutta o barrette di frutta e cerali o biscotti secchi.
Dopo aver svuotato il serbatoio con l’intesa pedalata è importante pensare al rifornimento. Bene dunque, reintegrare i liquidi e i sali minerali bevendo acqua e consumando verdura e frutta al pasto. Spazio anche a carboidrati complessi ma anche a proteine contenute nella carne, nelle uova, nel pesce e nei legumi, questo per andare a rigenerare i muscoli e i tessuti sottoposti al lungo sforzo.

A.I.

Fonte: www.superbici.it

Devi effettuare il login per inviare commenti
Template Settings

Color

For each color, the params below will give default values
Tomato Green Blue Cyan Pink Purple

Body

Background Color
Text Color

Footer

Select menu
Google Font
Body Font-size
Body Font-family
Direction

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più